Visualizzazione post con etichetta Risultati. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Risultati. Mostra tutti i post

mercoledì 21 novembre 2018

I° ASB: buona la prima, ma con riserva

Dopo un lungo periodo di assenza ritornano gli Open validi per le variazioni Elo in provincia di Brescia. Per quasi tre anni, infatti, l'unica occasione per poter giocare in un torneo a tempo lungo e valido per l'acquisizione delle categorie e delle variazioni Elo, è stato l'appuntamento irrinunciabile del Campionato Provinciale Assoluto.
Dopo i tentativi del Circolo Scacchi Ghedi con due edizioni dell'Open d'Autunno, questa volta, quattro Circoli bresciani si sono uniti per dar vita al I° Festival Week-End Autunno Scacchistico Bresciano, di cui vi avevamo dato notizia in un nostro precedente articolo (QUI).
Dobbiamo, purtroppo, nonostante il discreto risultato trattandosi di una prima edizione, sottolineare che la partecipazione non è stata certo entusiasmante. La Manifestazione, suddivisa in un torneo Open ed in uno Promozione, ha raccolto in tutto 38 partecipanti. Il 14% di tutti i giocatori tesserati con i cinque Circoli del bresciano. Un dato che lascia l'amaro in bocca, addolcito appena dalle tante concomitanze nei due fine settimana in cui si è svolto il torneo, e che segna, forse, in via definitiva, l'abbandono della formula doppio Week-End.
Come dicevamo sopra, tuttavia, gli organizzatori, che molto impegno hanno profuso nel cercare di organizzare al meglio questo appuntamento, hanno l'intenzione di ripetere anche per il prossimo anno l'Autunno Scacchistico, con delle novità e con una formula meno impegnativa per i giocatori.
Accogliamo, quindi, il ritorno di tali manifestazioni come un dato positivo ed un traguardo raggiunto dallo sviluppo del movimento scacchistico. Pochi anni addietro, difatti, sarebbe stato impossibile solo pensare di poter organizzare una tale manifestazione.

I Risultati

Soddisfazioni agonistiche sono, del resto, arrivate per tutti i quattro Circoli bresciani rappresentati. La Compagnia della Torre ha fatto incetta di podi nei due Tornei.
Nell'Open, infatti, si è classificato primo assoluto con 5 punti su 6, imbattuto, il Candidato Maestro Bosio Devis; premio di fascia, miglior Seconda Nazionale e quinto posto assoluto, per Bortolotti Francesco; primo e secondo degli Under16, rispettivamente, Benedetti Alex e Bortolotti Alessandro. Due i podi, invece, nel torneo Promozione, con Rusanov Ernest, 5 punti su 6, e Bergomi Fabrizio con 4 punti su 6, mentre Celato Sebastino conquista il premio come miglio Under12.
La Asd Scuola di Scacchi Torre&Cavallo piazza, da parte sua, sul secondo gradino del podio e sul terzo, rispettivamene, il Candidato Maestro Agnelli Francesco con 5 punti su 6 e il Prima Nazionale De Angelis Helaman; terzo classificato Under16 Cedoni Gabriele che chiude il suo torneo con 2,5 putni su 6.
L'Ad scacchi Franciacorta, invece, conquista con il Candidato Maestro Cesare Cristiani, a 3,5 punti su 6, il premio di fascia, mentre nel torneo Promozione Bracchi Davide, al suo primo torneo, con 4 punti su 6 conquista il premio come miglior Under14.
L'Asd Circolo Scacchi Ghedi, infine, piazza al quarto posso assoluto l'Inclassificato Delia Andrea che, con 4 punti su 6, è stato autore di una performance da Candidato Maestro; nel torneo Promozione conquista il terzo posto Bozzoni Paolo, con 4 punti su 6, mentre Zoni Tiziano vince il premio come miglior Under8.


La Manifestazione è stata ben diretta dall'AR Migliorati Michele e dall'AN Brigati Alessandro.
Gli Organizzatori ringraziano, infine, l'ospitalità presso la sede Provinciale dell'Avis di San Zeno.

mercoledì 10 ottobre 2018

Certe Domeniche a Brescia

Si aggirano per Brescia. Non molti li conoscono. Altri più numerosi si chiedono, senza trovare alcuna risposta, perché di domenica? Per quale motivo, sparse auto in fila indiana, aumentano il traffico delle strade in provincia? Pochi hanno il coraggio di seguirli, per paura di scoprire che i luoghi frequentati da costoro possano smarrirli in vie sconosciute, mumerose più delle galassie stesse.

L'esistenza di certi mondi

Ci vorrebbe un diario di bordo, per neofiti e coraggiosi avventurieri. Immaginate il Delegato Provinciale con il suo diario: "Brescia, data astrale: 30 settembre 2018. La nostra missione è portare il cervello in palestra. Per questo motivo, il comando spaziale dei quattro pianeti alleati, ci ha inviato sul pianeta Marcheno..."
Servirebbe proprio, come una serie documentario sugli scacchisti: " Lo scacchista non è un animale fantastico, vive tra noi e si mimetizza tra gli uomini e le donne. In genere, sembra adattarsi bene all'ambiente. Per farlo uscire allo scoperto, e svelarvi tutti i segreti di questo incredibile essere, abbiamo ripodotto il suo ambiente naturale: un torneo di scacchi a Marcheno. Ecco, potete notare come..."
Se le persone sapessero gli sforzi immani per far conoscere alla gente comune che, sì, gli scacchi esistono e fanno uno sforzo immenso per giungere nel cuore e nella mente di chi li conosce, ma pensa che sia meglio evitarli!
Sapete cosa fa un istruttore per al maggior parte del tempo che dedica ad un corso per adulti? Sfata miti e leggende: gli scacchi sono lenti e noiosi; certo bisogna pensare 30, 40 mosse in avanti; gli scacchi sono difficili, non sono per tutti... E d'altre simili leggende.

Delle ragioni per esplorare

Sapete, per fare un torneo di scacchi basta appena un pomeriggio: gioco sette partite, senza noia e con un buon tempo per pensare, senza dover contare le ore come le pecore al letto; faccio una buona merenda e conosco persone con idee e mosse diverse (alla faccia dei pensieri unici, di cui ci riempiono il cervello i social, i giornali e altri animali fantastici trovati sulle schede elettorali). Sapete, non può essere difficile né poco divertente un gioco che diverte ed appassiona schiere di bimbi dai 7 ai 10 anni.
Anche se non li conoscete, sono gli scacchisti che si aggirano per Brescia. Si dirigono presso la sede di un torneo, per divertirsi, per vincere, per non perdere, per mettersi alla prova, per conoscere nuovi avversari, per imparare nuove partite, per vedere partite che non giocheranno mai, per conoscere luoghi nuovi, per fare amicizie per caso...Per giocare a scacchi e vincere il Grand Prix Bresciano!
Domenica 30 settembre, a Marcheno, come già da noi anticipato (QUI), si è giocata la prima tappa che ha avuto una buona partecipazione. Noi, dopo tutto questo, vi lasciamo le classifiche, le immagini e le parole di chi gli scacchi li ha conosciuti e non li ha evitati.





Prima di procedere avviso ai naviganti, domenica 28 ottobre traffico migratorio di scacchisti in direzione Bagolino!

La Premiazione



domenica 16 settembre 2018

Ricci Curbastro: Giovani e Vecchi Maestri

Si è svolto ieri, sabato 15 settembre, il Memorial Ricci Curbastro. Torneo divenuto oramai tradizionale appuntamento del calendario scacchistico bresciano, come anticipato in un nostro articolo che potete rileggere QUI.
In un caldo pomeriggio di un'estate settembrina, le cantine dell'Azienda agricola Ricci Curbastro hanno ospitato ben 33 agguerriti scacchisti. Ottima, quindi, la partecipazione per questa Quinta Edizione. Come di consueto due i tornei dipsutati: un Open Assoluto, che ha registrato 24 giocatori presenti;  un Torneo Under 16, con 9 piccoli scacchisti ai nastri di partenza.

Il Torneo Junior

Partiamo, allora, proprio dai giovani. A spuntarla e salire sul gradino più alto del podio è stato Cirelli Ramon che ha chiuso il torneo con 7,5 punti su 8; a conquistare il secondo posto è stato Bracchi Davide, distaccato di un solo punto; sul gradino più basso sale, invece, Bergoli Carlo che ha ottenuto 6 punti su 8. Un buon inizio di stagione per questi ragazzi, che avranno sicuramente modo di farsi valere durante i tornei giovanili del Grand Prix Semilampo Bresciano.


Il Torneo Open

Ritornando all'Open Assoluto, è innanzitutto da sottolineare la forza del torneo. Dando, infatti, un rapido sguardo alla lista dei partecipanti, si nota subito che conquistare un posto al sole era arduo ed impegnativo. Per darne una visone completa vi abbiamo preparato un grafico, dal quale potrete velocemente comprendere la qualità della manifestazione.



Memorial Ricci Curbastro Statistiche
Scheda Statistica
Forza e qualità che, del resto, si sono riflesse anche nella classifica finale. Sono infatti arrivati a pari punti, 5,5 su 7, i primi tre del torneo e solo lo spareggio tecnico ha deciso su quale gradino del podio dovessero mettere i piedi. A spuntarla per il primo posto è stato il giovane Maestro Fide bresciano Lumachi Gabriele, che ha avuto la meglio sul veterano Candidato Maestro Agnelli Francesco, mentre sull'ultimo gradino del podio è arrivato il Candidato Maestro Gosio Denis.
Una menzione particolare merita anche la prestazione di Magnani Lorenzo, già vincitore del Lampo di Fine Estate di Manerba del Garda, che si conferma in grande crescita e forma. Ha chiuso, infatti, la sua prestazione con un brillante 5 su 7, chiudendo al quarto posto.


Considerazioni Finali

Chiudiamo questo nostro aggiornamento con due note a margine.
Quest'anno, purtroppo, il Memorial è capitato a ridosso del Campionato Under 16 a Squadre, questo non ha favorito la partecipazione degli altri Circoli impegnati a preparare questo importante evento. La partecipazione registrata, tuttavia, denota quanto il Circolo storico della provincia di Brescia goda di ottima salute.
Il secondo gradino del podio è stato conquistato da un semprevivo Francesco Agnelli. Lo scrivente ignora quante siano le edizioni di questo torneo vinte dal Candidato Maestro bresciano, ma questo ennesimo e molti altri risultati dimostrano, se ce ne fosse ancora bisogno, quanto il titolo di Maestro è perfetto e giusto davanti al suo nome.


martedì 17 luglio 2018

Bergamo Chess Open 2018: Bresciani in evidenza

Si è svolto tra il 13 e 15 luglio il torneo Bergamo Chess Open 2018, appuntamento ormai tradizionale nel panorama lombardo. La Manifestazione prevedeva tre tornei: Torneo Elite, Torneo B e Torneo C.
Anche quest'anno gli scacchisti bresciani hanno preso parte all’evento. Erano, infatti, in 10 i giocatori presenti, suddivisi nei tre tornei: 3 nell’Elite, 4 nell’open  B e ancora 3 nell’open C.
A vincere il torneo, che ha visto la partecipazione record di 221 giocatori, è stato il Campione Italiano Luca Moroni seguito al secondo posto dal GM Ivanisevic, completa il podio il MI Ivan Basso.
Nel Torneo Elite, il quindicenne Lumachi Gabriele, associato all’Asd Scuola di Scacchi Torre&Cavallo, con 4 punti su 6 si è classificato all’ottavo posto assoluto, vincendo il premio di fascia 2200 (qui l’articolo sulla sua prestazione). Leggermente sottotono, in un torneo comunque di altissimo livello, le prestazioni di Gosio Denis (AD Scacchi Franciacorta) e Bosio Devis (Asd La Compagnia della Torre), che chiudono entrambi a 2 punti su 6.
Benedetti Alex e Bortolotti Francesco (Asd La Compagnia della Torre) e Peloni Davide, bresciano ma tesserato con un Circolo di Milano, chiudono tutti a 3 punti su 6, nel Toreneo B. Risultato un pò stretto per i secondi, ma ottimo per Benedetti Alex con una performance positiva. Chiude invece a 2 punti Franco Alessandro (Asd Scuola di Scacchi Torre&Cavallo), con una prestazione al di sotto del suo standard.
Nel Torneo C, infine, ottimo quinto posto per Castelli Edmondo (Asd La Compagnia della Torre) con 4,5 su 6. Sottotono, invece, la prestazione di Caceffo Daniele (Asd Scuola di Scacchi Torre&Cavallo) che chiude il Torneo con 4 punti e all’ottavo posto, mentre è molto positivo il risultato di Bortolotti Alessandro (Asd La Compagnia della Torre) che realizza 3,5 punti con una sola sconfitta subita.
Chiudiamo questo resoconto, aggiungendo il risultato di Piccirillo Edoardo, un amico per noi di Brescia e del Circolo Scacchi Ghedi, che ha chiuso il Torneo Elite con 3 punti su 6, una performance senz’altro positiva.