lunedì 17 agosto 2020

Tappa Finale di una difficile Stagione

 La stagione scacchistica bresciana, segnata, come le vite e le azioni di tutti noi, dalla pandemia ancora in corso, cerca di dare una conclusione almeno ad una delle manifestazioni tradizionali sul suo territorio. Stiamo parlando del Grand Prix Semilampo Bresciano, giunto quest'anno alla sua Settima edizione.

I Circoli organizzatori, l'Asd Scuola di Scacchi Torre&Cavallo, l'Ad Scacchifranciacorta, l'Asd La Compagnia della Torre in collaborazione con la Sezione Torre&Cavallo di Toscolano Maderno, hanno tentato di dare almeno una conclusione sulle scacchiere a questo evento, uno dei più longevi sul territorio bresciano.

Sabato 22 agosto, presso la Valle delle Cartiere si terrà, dunque, la Tappa conclusiva di una Settima edizione troncata a causa del Coronavirus e che solo quattro tappe su nove a ha visto disputarsi.

Il periodo non ha impedito alle Associazioni di rendere l'evento sportivo un'occasione propizia per riscoprire il fascino e la bellezza e la storia del territorio bresciano, in particolare della splendida Valle delle Cartiere. Oltre alla classica Manifestazione scacchistica, suddivisa nei due tornei (uno Open aperto a tutti, l'altro riservato agli Under16), partecipanti ed accompagnatori potranno impegnare l'intera giornata con svariate iniziative collaterali, dalla visita al Museo della Carta, alle Bike per esplorare la valle, alla pesca sulle rive del fiume Toscolano.

Per tutte le informazioni vi rimandiamo al sito ufficiale dell'Asd Scuola di Scacchi Torre&Cavallo, dove troverete due articoli, uno con tutti i dettagli sulla Tappa Finale del Grand Prix (Bando, Iscrizioni, ecc...), l'altro con tutte le iniziative collaterali.

Chiudiamo queste poche righe, lodando lo sforzo di tutti coloro che, in questo periodo di solo scacchi online, cercando di organizzare manifestazioni dal vivo in un momento non facile, nel contempo cercano di non venire meno alla necessaria prevenzione, adottando tutte quelle misure necessaria a proteggersi dal contagio.

Augurandoci una buona riuscita di questa manifestazione, guardiamo con occhi speranzosi alla futura stagione scacchistica bresciana, dove il ritorno degli scacchi giocati alla scacchiera sia privo di ogni rischio.