domenica 21 ottobre 2018

Autunno Scacchistico Bresciano

Nelle pagine di questo sito con diversi articoli abbiamo, di volta in volta, sottolineato la crescita del movimento scacchistico bresciano. In uno di questi articoli (QUI), sottolineammo come, nonostante questa tendenza positiva, pochi erano e permangono i tornei a tempo lungo, validi per l'acquisizione delle categorie e del punteggio Elo standard.
A parte, infatti, il Campionato Provinciale Assoluto, Brescia non è mai ritornata ai fasti dei Tornei Internazionali, ultimo dei quali organizzati dall' AD Scacchi Franciacorta.
Per ovviare a tale mancanza, quattro Circoli si sono uniti ed hanno pensato di orgnizzare la prima edizione dell' Autunno Scacchistico Bresciano. L'obiettivo è creare un appuntamento fisso, che diventi sempre più importante e acquisisca le caratteristiche di un Torneo Internazionale.
L'Asd Circolo Scacchi Ghedi, l'AD Scacchi Franciacorta, l'Asd La Compagnia della Torre e l'Asd Scuola di Scacchi Torre&Cavallo, coordinati dal Delegato Provinciale Zorzi Aristide, hanno così messo insieme le forze organizzative ed economiche e scelto una località facilmente raggiungibile da tutti, per dare alla provincia un Torneo degno degli sforzi di promozione e divulgazione che stanno profondendo.
Sappiamo che molte altre iniziative in questo senso si stanno preparando, e questo lascia ben sperare il futuro degli scacchi nella provincia bresciana. Il progresso di un movimento, infatti, si basa anche sulla forza dei propri agonisti che, con il loro successo ed esempio, possono dare sempre nuovi stimoli agli amatori per poter proseguire nella pratica del gioco, dando anche a loro la possibilità di poter sviluppare la loro forza agonistica.

Il I° Autunno Scacchistico Bresciano

Con queste premesse è nato il I° Festival Week-End Autunno Scacchistico Bresciano. Il Torneo si giocherà nei giorni 10-11 e 17-18 Novembre presso la sede provinciale Avis di San Zeno, a due passi dall'uscita dell'autostrada Brescia Centro.


I Circoli Organizzatori, come avete avuto modo di vedere dal Bando, hanno suddiviso la Manifestazione in due Tornei: un Open, riservato a tutti i giocatori in possesso di Categoria; e un Promozione, riservato a tutti i giocatori Inclassificati.
Il Montepremi di ben 1.600,00 € verrà suddiviso tra i due Tornei in modo da invogliare anche i non esperti a partecipare, sapendo di lottare per un premio alla loro portata.
Una convenzione è stata concordata con la vicina Cascina Maggia, per quanto riguarda il pranzo e il pernottamento.
Tutti coloro che volessero partecipare possono andare sui siti ufficiali delle Associazioni organizzatrici, oppure cliccare sul pulsante sottostante:


Ci auguriamo tutti che questo primo appuntamento segni un buon successo ed il rilancio dei Tornei nella nostra provincia, rafforzando quello che è il percorso iniziato e costruito con tanta passione dai Circoli bresciani. E chissà, magari quest'occasione diventerà madre di un Circolo in Città, che da troppo tempo ne aspetta la rinascita!

mercoledì 17 ottobre 2018

Un Viaggio a Bagolino

Geometricamente un viaggio non è altro che lo spostamento da un punto A di partenza ad un punto B di arrivo. Nulla, insomma, di più insignificante e indifferente. Esattamente, come per noi scacchisti, è una mossa sulla scacchiera.
Gli scacchisti sanno, tuttavia, che spostare un pezzo non è soltanto un questione geometrica, fisica e scientifica. Si perderebbe, altrimenti, nel vagobondare tutto quel partire da un punto ed arrivare in un altro. La mossa è parlare, dire, comunicare, sottendere, imparare, comprendere, apprendere. Esattamente, come per i viaggiatori, un viaggio arricchisce lo spirito di chi si protende dalle proprie radici ad altri rami.
Chi sta fermo e non si discosta da se stesso, raramente acquisisce qualcosa d'altro a se stesso. Bastante al proprio spirito, infatti, rinuncia all'accrescimento di altre facoltà che si assopiscono nell'orgoglio delle proprie patrie origini.
Ho conosciuto mille e milioni di partite, ho fatto miliardi e centinaia di mosse: sono ancora curioso di scoprire tutte quelle che non ho fatto, che non ho conosciuto, quelle che mi hanno raccontato e non ho ancora visto.
Eravamo a Lodi, un giorno lontano di qualche e più anni addietro, il Candidato Maestro Fracesco Agnelli ritorna sul luogo del torneo, per quello eravamo arrivati fin là. Comincia, allora, approfittando del ritardo nell'inizio delle partite, a parlare della sua visita ad un luogo, chiudendo con: "Ma non si può arrivare fin qui e non andare a vedere". Il motivo del viaggio, evidentemente, è solo il movente, la scoperta è sempre lo scopo.
Approfittate di un movente qualsiasi, allora, e viaggiate. Vogliamo, anzi, fornirvi un interessato movente e una nuova meta di ricerca.
Domenica 28 ottobre si giocherà la Seconda Tappa del Sesto Grand Prix Semilampo Bresciano.

BANDO II^ TAPPA VI GPB

ISCRIZIONI AL TORNEO

Ad ospitare i Circoli scacchistici bresciani sarà il Comune di Bagolino, ultimo paese a nord della Valle Sabbia. Il paese, a dispetto della sua posizione isolata, vanta una storia antichissima. La disposizione abitativa del paese, tipicamente medioevale, è caratterizzata da case di notevole altezza, addossate una all'altra con elementi architettonici e decorativi di non poca importanza: portici, sottopassaggi, piccole terrazze, ballatoi, inferriate in ferro battuto, affreschi murali. Numerose scalinate conducono alla parte alta del paese, sovrastato dalla monumentale parrocchiale di S. Giorgio (terza per grandezza nel territorio bresciano), scrigno di parecchie opere d'arte di insigni maestri: Tiziano, Tintoretto, Palma il Giovane, Torbido, Sandrini, Lucchese...
Tre miglia fuori paese”, come le nuove regole del codice napoleonico imponevano, si può vedere il Vecchio Cimitero con le cappelle rivolte sulla strada e, al suo interno, le semplici croci in ferro. Se è vero, come è vero, che la storia di un paese si legge sui muri delle case, una passeggiata nelle strette vie acciottolate  che percorrono il borgo può risultare piacevole e interessante.
L'Asd Scuola di Scacchi Torre&Cavallo da anni svolge corsi presso le Scuole e la Biblioteca che, per l'occasione, dalle 14:30 vi guiderà alla scoperta di questo paese montano. Grazie anche alla collaborazione con la Pro Loco, potrete usufruire di una convenzione Pasto presso alcuni ristoranti.

Primo, secondo con contorno, acqua e caffè  € 10
Trattoria Al tempo perduto Via S.Rocco  tel 0365.99145
Trattoria Cerreto da Davide           tel 0365.903227
Ristorante Piccolo Hotel -Cerreto         tel 0365.99208.
Opportuna la prenotazione

Il movente ora lo avete, non vi resta che viaggiare alla scoperta di meraviglie infinite e del nostro territorio e di voi stessi.

mercoledì 10 ottobre 2018

Certe Domeniche a Brescia

Si aggirano per Brescia. Non molti li conoscono. Altri più numerosi si chiedono, senza trovare alcuna risposta, perché di domenica? Per quale motivo, sparse auto in fila indiana, aumentano il traffico delle strade in provincia? Pochi hanno il coraggio di seguirli, per paura di scoprire che i luoghi frequentati da costoro possano smarrirli in vie sconosciute, mumerose più delle galassie stesse.

L'esistenza di certi mondi

Ci vorrebbe un diario di bordo, per neofiti e coraggiosi avventurieri. Immaginate il Delegato Provinciale con il suo diario: "Brescia, data astrale: 30 settembre 2018. La nostra missione è portare il cervello in palestra. Per questo motivo, il comando spaziale dei quattro pianeti alleati, ci ha inviato sul pianeta Marcheno..."
Servirebbe proprio, come una serie documentario sugli scacchisti: " Lo scacchista non è un animale fantastico, vive tra noi e si mimetizza tra gli uomini e le donne. In genere, sembra adattarsi bene all'ambiente. Per farlo uscire allo scoperto, e svelarvi tutti i segreti di questo incredibile essere, abbiamo ripodotto il suo ambiente naturale: un torneo di scacchi a Marcheno. Ecco, potete notare come..."
Se le persone sapessero gli sforzi immani per far conoscere alla gente comune che, sì, gli scacchi esistono e fanno uno sforzo immenso per giungere nel cuore e nella mente di chi li conosce, ma pensa che sia meglio evitarli!
Sapete cosa fa un istruttore per al maggior parte del tempo che dedica ad un corso per adulti? Sfata miti e leggende: gli scacchi sono lenti e noiosi; certo bisogna pensare 30, 40 mosse in avanti; gli scacchi sono difficili, non sono per tutti... E d'altre simili leggende.

Delle ragioni per esplorare

Sapete, per fare un torneo di scacchi basta appena un pomeriggio: gioco sette partite, senza noia e con un buon tempo per pensare, senza dover contare le ore come le pecore al letto; faccio una buona merenda e conosco persone con idee e mosse diverse (alla faccia dei pensieri unici, di cui ci riempiono il cervello i social, i giornali e altri animali fantastici trovati sulle schede elettorali). Sapete, non può essere difficile né poco divertente un gioco che diverte ed appassiona schiere di bimbi dai 7 ai 10 anni.
Anche se non li conoscete, sono gli scacchisti che si aggirano per Brescia. Si dirigono presso la sede di un torneo, per divertirsi, per vincere, per non perdere, per mettersi alla prova, per conoscere nuovi avversari, per imparare nuove partite, per vedere partite che non giocheranno mai, per conoscere luoghi nuovi, per fare amicizie per caso...Per giocare a scacchi e vincere il Grand Prix Bresciano!
Domenica 30 settembre, a Marcheno, come già da noi anticipato (QUI), si è giocata la prima tappa che ha avuto una buona partecipazione. Noi, dopo tutto questo, vi lasciamo le classifiche, le immagini e le parole di chi gli scacchi li ha conosciuti e non li ha evitati.





Prima di procedere avviso ai naviganti, domenica 28 ottobre traffico migratorio di scacchisti in direzione Bagolino!

La Premiazione



mercoledì 3 ottobre 2018

Scacchi viventi: Scacco al Re a Montichiari

Una partita di Scacchi Viventi, per ricordare le battaglie medievali tra Brescia e Montichiari. Questa idea, voluta dal Presidente della Pro Loco monteclarense, Enrico Ferrario, organizzata insieme all'Assessorato al Commercio, prenderà vita domenica 7 ottobre sulla piazza Treccani, recentemente ristrutturata dall'amministrazione comunale.
Per potere organizzare al meglio questa manifestazione la Pro Loco ha scelto di collaborare con il vicino Circolo di scacchi di Ghedi. Quest'ultimo, molto lieto di essere coinvolto in una manifestazione quasi unica nel territorio bresciano (ricordiamo che nel 2011 fu Cignano d'Offlaga ad organizzare una partita di Scacchi Viventi), ha messo a disposizione non solo le conoscenze tecniche, ma ha proposto anche nuove idee per far vivere a tutta la comunità monteclarense un fine settimana all'insegna del Nobil Giuoco.

La Manifestazione

Da questa sinergia tra la Pro Loco, vera promotrice dell'iniziativa, l'Assessorato al Commercio di Montichiari e l'Asd Circolo Scacchi Ghedi il 6 e 7 ottobre prenderà vita la Manifestazione "Scacco al Re". Due giorni di eventi dedicati a promuovere il commercio cittadino in un'ottica di sinergia con il turismo e la cultura.
Si partirà sabato 6 alle ore 16:00 con la Mostra delle Scacchiere dal Mondo. Una collezione di circa 50 e più scacchiere provenienti da ogni parte del globo. Verrà esposta nella Galleria civica, dove potrete anche ascoltare storie e leggende sul gioco degli Scacchi, a cura dell'Istruttore Federale Italo Testa.
Domenica 7 in Piazza Santa Maria, oltre alla Mostra esposta in Galleria, dalle 10 in poi, gli Istruttori e Soci del Circolo Scacchi Ghedi daranno a grandi e piccini la possibilità di giocare ed imparare le regole di questo antichissimo gioco. Si proseguirà, dalle 14:30, con la sfilata dei personaggi in costume medievale (gli abiti sono stati ideati e messi a disposizione da Falpalà, negozio in Montichiari) e con lo spettacolo dei giovanissimi sbandieratori provenienti dalla vicentina Piovene Rocchette.
Alle 16:00, infine, alla presenza del Sindaco di Montichiari e di un Assessore in rappresentanza del comune di Brescia, prenderà il via la partita di Scacchi Viventi scelta dal Candidato Maestro Fausto Poletti. Partita di alto livello che farà rivivere al pubblico presente le gesta belliche della Brescia e del comune del Montechiaro tra il 1100 e il 1254, quando,  il 14 ottobre, il Montichiari venne riconosciuta come contea.

Promuovere per crescere

Un ricco programma, insomma, di storia, cultura e promozione sociale che speriamo possa ben riuscire, per creare una nuova tradizione.
Dopo Desenzano, che ad aprile aveva organizzato con la collaborazione dell'Asd Scuola di Scacchi Torre&Cavallo la Manifestazione "Scacco al Castello", quest'altra iniziativa, che ruota attorno al mondo degli scacchi a tutto tondo, dimostra quanto i Circoli in provincia si stiano muovendo per la promozione degli scacchi. Opportuno, allora, diventa non sprecare queste occasioni e farle scivolare nell'occasionale 'è capitato che', ma al contrario farne il seme che attecchisce, sboccia e produce frutti di lunga durata.
La sfida per i Circoli bresciani non è, ora, farsi vedere. Sono già ricercati. La vera sfida per il movimento scacchistico bresciano è ora fare di questa visibilità guadagnata un punto di partenza, per costruire una partecipazione più numerosa e stabile di coloro che si avvicinano al mondo scacchistico.