martedì 29 ottobre 2013

Gli Scacchi nelle Scuole Bresciane

Di scacchi a scuola, oramai, si comincia a parlare sempre di più. Inoltre, dopo la Dichiarazione Scritta 0050/2011 dell’Unione Europea che invita gli stati membri a introdurre l’insegnamento del Nobil Giuoco come materia curriculare nelle scuole, non vi è dubbio che gli scacchi hanno avuto un’ulteriore spinta in questa direzione.
Naturalmente non bisogna confondere gli “Scacchi Scolastici” con quelli “Agonistici. Nelle scuole, gli Scacchi, sono senza alcun dubbio un utile strumento per accrescere le capacità intellettive dei bambini e quindi migliorane le capacità di apprendimento e di rendimento, mentre, nei Circoli, si cerca di formare degli scacchisti che perseguano il miglioramento delle tecniche e del loro talento.
L’incremento dei corsi scolastici, tuttavia, fa sì che aumenti il numero di coloro che praticano il gioco, con beneficio di tutto il movimento scacchistico.
Data la premessa, è obbligatorio porsi la questione: a Brescia cosa si fa per portare avanti il progetto Scacchi a Scuola?
La risposta sta in questo grafico fornito dalla Asd Scuola Torre&Cavallo dell’Istruttore Aristide Zorzi:

Inoltre altri due corsi nelle Scuole Primarie sono organizzati dall’Asd Circolo Scacchi Ghedi, per un totale complessivo di 95 corsi. Analizzando questi numeri non si può che essere soddisfatti per tanto lavoro. Tuttavia un occhiata alla cartina della provincia di Brescia denota quanto ancora si possa fare per incrementare l’inserimento degli Scacchi nelle Scuole.
Chiunque fosse interessato al progetto Scacchi a Scuola può contattare l’Asd Scuola Torre&Cavallo

info@torrecavallo.it

martedì 27 agosto 2013

Al via la stagione scacchistica Bresciana

Settembre è alle porte e tutti i circoli della provincia  stanno di già spolverando le scacchiere, rimaste disadorne di pezzi per tutto il mese di Agosto.
I giocatori più organizzati avranno di certo approfittato di uno dei tanti tornei in località turistiche, altri avranno affollato le sale di gioco su internet, altri ancora si saranno tenuti allenati con qualche esercizio di tattica sotto l’ombrellone. Qualcuno, infine, avrà disegnato una scacchiera accanto al castello di sabbia del suo bimbo e raccontato di mille battaglie che Fanti veloci e imprendibili Cavalieri e forti Donne e Re soli hanno affrontato con coraggio, determinazione e fantasia; incantando intorno altri bimbi curiosi.
A onor del vero, e a dimostrazione del crescente movimento scacchistico bresciano, Agosto ha offerto anche in provincia degli appuntamenti per coloro che sono rimasti in zona: una simultanea a Tignale tenuta dalla WIM Marina Brunello; una maratona lampo organizzata dal Circolo Scacchi Ghedi; una simultanea a Padenghe, in occasione della Festa Medioevale, tenuta dal presidente della Scuola Torre&Cavallo, Zorzi Aristide.
Il primo Circolo a riaprire le porte ai suoi associati è la storica Associazione Scacchi Franciacorta, presente sul territorio da 30 anni, seguiranno poi tutti gli altri (per i rispettivi calendari vi basta visitare i rispettivi siti). Settembre, inoltre, si preannuncia ricco di impegni con ben 4 tornei già in calendario e una novità di cui diamo notizia in anteprima: il primo Grand Prix Semilampo della provincia di Brescia.
Per tutti gli scacchisti in Brescia non resta che affilare le armi, pardon i pezzi! E pronti, via.

martedì 6 agosto 2013

Perché Bresciascacchi


La domanda è sincera, in quanto in Rete esistono molti blog e portali (e di tutti questi potete avere contezza nel blogroll in fondo alla pagina) che parlano di Scacchi in modo professionale, esauriente e fors’anche con una competenza maggiore di questo neonato blog.
Allora perché Bresciascacchi?
Innanzitutto è bene chiarire sin da subito che qui si abbandona qualsiasi idea di fare un periodico di informazione generalista, come pure quella di un periodico specialistico dedicato alla didattica piuttosto che alla storia o ad altro settore del Nobil Giuco.
Lo si ripete: ci sono degli ottimi siti e blog che fanno tutto questo.
Importa qui parlare, informare, proporre, confrontare e discutere sulla ed intorno alla vita scacchistica bresciana. Perché, se non è vero, è reale il fatto che se non si parla di una cosa, il silenzio la relegherà nel ghetto di ciò che non ha proprietà d’esistenza.
Fino a pochi anni addietro, a Brescia, vi era un solo Circolo di Scacchi, ma negli ultimi anni ne sono stati fondati altri due, riconosciuti dalla Federazione Scacchistica Italiana,  ed altre realtà stanno nascendo e ci auguriamo che diventino sempre più numerose. Ecco che, allora, è venuto il momento di parlare degli Scacchi a Brescia e di farlo sapere ad un pubblico che non sia esclusivamente quello degli scacchisti, bensì al semplice appassionato, al curioso, al neofita… A chiunque voglia conoscere il mondo degli Scacchi in Città e Provincia!
Bresciascacchi si rivolge a tutti coloro che vogliono contribuire alla crescita della cultura scacchistica nel luogo dove sono nati o cresciuti, e a coloro che vogliono soddisfare la loro curiosità e conoscenza di essa.
Non resta che augurarci buoni frutti da questo lavoro!